Finito da poco il Keynote 2016 dove Apple ha presentato WatchOS 3. Molte le novità, ma forse la più importante è relativa al comportamento delle applicazioni: si avviano molto più velocemente e rimangono attive in memoria. Tutto ciò si traduce in un tempo di apertura ridotto e in un ripristino dal background rapidissimo. Molto interessante il fatto che le app si aggiornano in background, quindi anche tramite il multitasking si può vedere ciò che sta succedendo nell’applicazione, senza bisogni di aprirla.

Un’altra novità è Scribble, una funziona che permette di rispondere ai messaggi disegnando le lettere sul display. Il sistema di riconoscimento del dispositivo le traduce in automatico, carina anche l’animazione che trasporta i disegni nel campo di testo. Inoltre non mancano le smart reply, ovvero risposte precaricate nei messaggi.

Abbiamo la presenza di nuove watchface: in specifico abbiamo Minni che non poteva abbandonare Topolino, poi una watchface dedicata all’attività sportiva ed una chiamata Numerals con uno stile minimale ma elegante. La novità è che con WathOS 3.0 è possibile passare da una watchface all’altra facendo uno swipe a sinistra o a destra.

Anche qui arriva il Control Center che permette di monitorare determinate impostazioni rapide come la luminosità, la vibrazione ecc. Ci sarà inoltre anche la possibilità di chiamare con più facilità i numeri di emergenza grazie a Emergency SOS, feature che si attiva effettuando una pressione prolungata sul pulsante laterale.

Infine non mancano delle nuove app, come RemindersFind My Friends Breathe. Viene migliorato anche la gestione dei movimenti per gli utenti su sedia a rotelle e Activity App viene aggiornata nella funzione Activity Sharing, ovvero un’applicazione che permette di inviare messaggi ai propri amici durante l’attività sportiva.