Il mercato delle console, ma in generale il mercato del gaming, è ormai saturo di dispositivi, costosi o meno, che a loro modo e nel loro piccolo, con hardware prestante o meno, riescono a far passare delle ore di svago e di divertimento al singolo individuo o più persone, ma oggi non siamo qui per parlare del mare di piattaforme da gaming nella sua totale vastità (NdR non sto escludendo il PC da questo mare del gaming, io stesso sono un PG Gamer) ma prenderemo di mira la ormai famosissima azienda nipponica Nintendo e la sua ultima console fissa, la Nintendo WII U.

 

Nintendo WII U, una console data per morta un po’ da tutti già dai primi anni di vita, ha ormai fatto breccia nei cuori dei fan di casa Nintendo, in un modo o nell’altro, sia per le sue esclusive che per la community che gira attorno ad essa portando così sia lamentele che elogi da parte di chi l’ha comprata in questi ultimi tempi o già dal lontano e inoltrato 2012, data del suo lancio globale sul mercato. Ma cos’ha da offrire realmente questa console definita ormai morta?

Nintendo WII U, mettendo mano ai numeri trovati in rete, ha la bellezza di 739 giochi totali, tra cui 254 esclusive e 163 esclusive console (quei giochi che escono sia su pc che solo una specifica console) ed i restanti 319 sono multipiattaforma, non contando la retrocompatibilità con i giochi della WII e i giochi in Virtual Console disponibili su eShop (giochi parecchio vecchi come quelli per NES o SNES acquistabili sullo store Nintendo e pronti per essere giocati sulla WII U). Il parco giochi della Nintendo WII U è quindi infinito!

Cosa differenzia la WII U da tutte le altre console quindi?

  1. L’estetica.
    Tutte le console odierne ormai sono dei robi grossi e pesanti quanto due 4 mattoni in fila per due, il che non le fa proprio semplici da portare magari a casa dell’amico, ecco che la WII U si fa spazio con le sue forme stondate e ridotte e dal peso di 1.5Kg piacevole anche alla vista, posata sia in orizzontale che in verticale.
    er_photo_180826
  2. Il GamePad.
    Durante la presentazione della console, così come nelle pubblicità e nella scatola, viene messo in bella vista un gamepad molto particolare con uno schermo al centro ed i rispettivi tasti agli appositi lati, R ed L in alto e i tasti ZR e ZL sul retro. In basso è posizionato il tasto HOME (ormai solito delle console e controller Nintendo) e vicino ad esso il tasto Power e TV (tasto che trasforma il paddone in un telecomando per la vostra TV usando il sensore IR post in alto). Su di esso, dove si trovano i tasti R ed L, trovano posto un attacco Jack da 3.5mm fatto apposta per le cuffie e l’attacco per ricaricare il GamePad stesso (quasi inutile visto che esso viene quasi sempre e comunemente ricaricato con la basetta apposita, a meno che non si faccia un largo, intenso e continuo uso). Un pad del tutto rivoluzionario a parer mio, contando anche il fatto che si può usare proprio per giocare quando non si ha voglia di guardare la TV per usare la console.
    Everything-We-Know-WiiU3
  3. Le esclusive.
    Tutte le console hanno le loro esclusive, ma quante superano il voto 9? E quante sono, in totale, queste esclusive per console? Anche in questo la WII U eccelle in modo superlativo. Ogni esclusiva di questa console supera il voto 9, voto dato dalle testate giornalistiche in ambito gaming, sinonimo di qualità del gioco stesso.

Ma questa console ha lati negativi? Certo che si!
Uno dei tanti è l’impossibilità di collegare un altro GamePad alla console, limitandone così il numero ad uno solo per console, stessa cosa per l’acquisto dello stesso che risulta impossibile in quanto esso non si trova in vendita da nessuna parte.
Un altro difetto è la scarsa memoria allocata in essa; Nella versione premium si hanno SOLO 32GB di memoria interna, nella versione base solamente 8GB. Un bel po’ pochi,messi a confronto con quelli di PS4 o XONE che arrivano anche ad 1TB, ma problema sorvolabile grazie ad un HDD esterno usb collegabile alla console ed utilizzabile come archivio per giochi.
Adesso veniamo al succo del discorso: conviene comprare una Nintendo WII U adesso?

(Prendete queste parole come quelle di un amico, perché sto scrivendo l’articolo proprio per esporvi la mia opinione) La console, per chi vuole uscire dagli schermi della solita solfa dei giochi odierni, va presa assolutamente, a prescindere dagli articoli che ne preannunciano la morte imminente o l’assenza di titoli per essa (cosa assolutamente non vera, come scritto prima). Di giochi da giocare ne abbiamo a migliaia, sia quelli per essa come la nuova IP Splatoon o Xenoblade Chronicles X e via discorrendo, sia gli indie game fatti per essa (Fast Racing NEO) che i titoli per la WII acquistabili ormai a pochi euro nei negozi di videogames o online. Per chi ha già un PC da gaming rimane comunque consigliabile; Essa, affiancata ad un pc da gaming dà ottime soddisfazioni grazie alla varietà di titoli non trovabili su pc. Avete una PS4 o una Xbox One? La console rimane comunque consigliabile, sempre grazie alla varietà dei giochi per essa ed al divertimento che tali possono dare al videogiocatore. giochi con un gameplay/grafica/trama non comune nei giochi odierni fatti per le altre console.

Con queste parole spero d’aver farto anch’io breccia nei vostri cuori insieme alla console stessa ed avervi fatto cambiare idea sulla stessa!

  • MetaMars88

    Ottimo articolo, sottoscrivo ogni parola.